La mostra Nazionale del tartufo di San Miniato

San Miniato e  in un video realizzato con Drone “Ali su San Miniato” Flydron per San Miniato Promozione 2016

THE NATIONAL EXHIBITION OF WHITE TRUFFLES OF SAN MINIATO

La mostra Nazionale del tartufo di San Miniato

Così da alcuni anni la Mostra Mercato Nazionale del Tartufo Bianco di San Miniato è diventata una delle più importanti, realtà, se no la più importante del settore, a livello italiano per la qualità del tartufo e dei prodotti presenti, e per i migliaia di visitatori che vi partecipano ogni anno. 

Nelle stupende vie e incantevoli piazze vengono allestiti centinaia di stand di prodotti enogastronomici d’eccellenza: dal tartufo al vino, dall’olio ai salumi, dai prodotti tipici di San Miniato a quelli regionali e nazionali. Inoltre il centro è prevista l’apertura di più di 20 ristoranti, bar e punti di ristoro della città; portando cosi “le tappe del gusto” a quasi 150, distribuiti, in oltre un chilometro di strada, che fanno si che la Mostra mercato nazionale dei tartufi di San Miniato siano la mostra del gusto all’aperto più importante d’Italia. 

Sono a disposizione dei visitatori della Mostra, altri 50 stand non inerenti al food. Il cuore pulsante della manifestazione è costituito poi da l’Officina del Tartufo, in Piazza del Seminario o in Piazza del Duomo, dove durante i tre weekend si susseguono  dimostrazioni culinarie, Show Cooking con chef stellati, eventi, dibattiti culturali e presentazioni di libri, e dove ospiti VIP ci onorano della loro presenza. Negli scorsi anni sono stati, presenti, dai 26 ai 30 gourmet show, eventi gastronomici d’eccellenza, cuochi Michelin, giornalisti, enogastronomici. Il tutto in abbinamento con i vini dell’Associazione Vignaioli di San Miniato serviti maestralmente da Sommelier AIS e FISAR. Tanto cibo, ma anche e soprattutto in ottica Slow Food, che propongono ogni anno la scoperta di prodotti particolari, sani, genuini e tipicità locali. 

Truffle Chart

1
stands

Quasi 150 gli stand “tappe del gusto, altri 50 stand non inerenti il food. 

20 km
spazio espositivo

Gli oltre 1 Km di stand dislocati, fanno si che sia la  mostra del gusto a cielo aperto  più importante d’Italia. 

1
piatti cucinati

I piatti cucinati durante i 30 Cooking Show dell’Officina del Tartufo nei tre weekend della manifestazione.

1
VISITATORI

Quota presenze nei tre weekend della manifestazione.

san miniato stand gazzarrini tartufi
gazzarrini tartufi di san miniato panariello

The national exhibition of White truffles of san miniato

gli stand dei tartufi

Al culmine della collina di San Miniato, ai piedi della Rocca di Federico troviamo l’Olimpo della Mostra Mercato, costituito dagli stand dei preziosi tartufi bianchi di San Miniato tra cui, ormai presente dalla sua prima edizione quello di Gazzarrini Tartufi, dove migliaia di buongustai si recano ogni anno per acquistare il profumatissimo tubero. Nelle altre piazze di San Miniato, quella del Seminario ed in Piazza del Popolo sono presenti gli stand con le eccellenze gastronomiche regionali, e italiane. 

testimonials

Grazie alla sapiente promozione del brand “San Miniato”, che ne è stata fatta negli ultimi anni dall’ente organizzatore Fondazione San Miniato Promozione, ogni anno visitano la Mostra mercato molti personaggi famosi del mondo dello spettacolo, cinema, della politica, dello sport, della televisione,:  Andrea Bocelli, Giorgio Panariello, Paolo Bonolis, Paolo Ruffini, Sergio Forconi, Edoardo Raspelli, Cecile Kienge, Moreno Morello, Bazz, Gaddo della Gherardesca, Gaetano Triggiano, Massimo Nava, Aldo Cazzullo, Giampiero Gramaglia, Giulia Bosetti,  I PanPers, Fausto Solidoro (il Gabibbo), Capitan Ventosa, Luca Cassol, Fabrizio Crociani e poi per ricordarne alcuni negli anni precedenti anche Leonardo Pieraccioni, Carlo Conti,  Burdisso, Selvaggia Lucarelli,  Trentalance, Solange tanti, altri. Come ogni anno saranno previsti, ospiti ‘eccezione. 

le presentazioni della mostra mercato

La  Mostra Mercato, con i suoi   ha sempre avuto una grossa attenzione da parte dei mass media, ma bisogna dire che l'amministrazione comunale e l'organizzazione stessa si è sempre molto impegnata a promuovere il territorio, portando la voce dei tartufi di San Miniato sin alle più alte cariche istituzionali dello stato e d'Europa.  
Un modo questo per fare in modo che sia un attenzione particolare da parte delle istituzioni, ad eventi nazionali importanti come questo, con tutto l'indotto che riescono a generare.
Negli ultimi anni è stata presentata anche al Parlamento Europeo,  alla Camera dei Deputati, al Consolato italiano a Parigi, in Belgio, in Germania, ed in molti eventi in molte parti d’Italia: dall’EXPO nel 2015, a Lineapelle di Milano ed Ecomondo a Rimini.

Oggi

Oggi l’antico centro storico di San Miniato, con le caratteristiche vie e le storiche piazze, diventa il più grande laboratorio del gusto a cielo aperto d’Italia, dove buongustai e visitatori si incontrano per apprezzare le eccellenze dell’enogastronomia. Alla corte di Re tartufo bianco ci saranno illustri cortigiani come: il vino dei vignaioli di San Miniato, l’olio extra vergine d’oliva, i prelibati salumi, i dolci tipici locali, formaggi ed altri prodotti di qualità della gastronomia. Più di 120 espositori presenteranno le eccellenze enogastronomiche locali, della Toscana e di tutta Italia.

Da alcuni anni viene ormai riproposto  il Cooking Show, presso l’Officina del Tartufo,  sotto la regia di Cesare Andrisano Vice presidente di San Miniato Promozione, dove vengono preparati piatti al tartufo a cura di importanti chef nazionali ed internazionali; attrazione che si è confermata come, elemento di spettacolo, informazione e divulgazione, letteraria, artistica e culinaria. 

Conduzione affidata nel corso degli anni a Claudio Sottili,  Annamaria Tossani (italia 7), Veronica Maffei (italia 7), Marco Nebbiai.

Durante la manifestazione verranno insigniti del prestigioso riconoscimento di “Ambasciatore del Tartufo di San Miniato“.  personaggi dello spettacolo, dello sport e della cultura. 

Un occasione veramente unica di svago, cultura, divertimento e sopratutto buon cibo.

Archivio Fotografico