Gazzarrini, Tartufi di San Miniato dal 1885

gazzarrini tartufi di san miniato la tradizione

Prodotti al tartufo

TARTUFI FRESCHI

CREMA DI TARTUFI BIANCHI

CREMA DI TARTUFO NERO

BURRO CON TARTUFO

CONDIMENTO AROMATIZZATO AL TARTUFO BIANCO

PECORINO MIELE E TARTUFO

BRUSCHETTA POMODORO E TARTUFO

SALE E TARTUFO

CONFEZIONI REGALO AL TARTUFO

Gazzarrini, Tartufi di San Miniato dal 1885

Gazzarrini

 

Si dice che la storia dei tartufi di San Miniato sia nata attorno alle case di Balconevisi e Corazzano (Provincia di Pisa) e in quella zona in tempi antichi è sorta la leggenda della “margherita d’oro” a cui è legato il Tartufo bianco. La leggenda vuole che “tra Doderi, Poggioderi e Montoderi ci fosse una margherita, che costava più di Firenze e Pisa; una “margherita tutta d’oro “appunto difficilissima da trovare”; Si trattava del tartufo,”il fiore” di quei luoghi, bianco come i petali della margherita nella sua polpa carnosa, raro e pregiato perché occorreva dissotterrarlo e, prima di tutto, scoprirlo in virtù del profumo intenso proveniente dal terreno. Un prodotto destinato ancora oggi alle tavole dei ricchi e dei più buongustai.

Come questa leggenda, il profumo dei tartufi Gazzarrini viene da molto lontano. Lontano nel tempo. Già dalle fine del 1800 Eugenio, il capostipite di questa famiglia, commercializzava il prezioso tubero locale rendendolo noto in tutta Italia. 

Le prime fiere del tartufo di San Miniato
Il primo commerciante di tartufi: Eugenio Gazzarrini con la famiglia
medaglia argento conservazione tartufo gazzarrini
Medaglia d'oro per la Conservazione del tartufo
Le donne del tartufo
gazzarrini tartufi di san miniato le donne del tartufo

GAZZARRINI, TARTUFI DI SAN MINIATO DAL 1885

Commercianti di Tartufo

È proprio grazie all’intuito e all’intraprendenza di Eugenio Gazzarrini che oltre al tartufo bianco fresco, fu introdotto sul mercato quello conservato al naturale, a quel tempo in “scatolette di latta“. Metodo di conservazione premiato nel 1924 con una medaglia d’argento. Da allora, forti di questa tradizione, conoscendo perfettamente la realtà locale e avvalendosi di ricercatori esperti, l’azienda Gazzarrini Tartufi, sia con il figlio Ferruccio che con le nuove generazioni, ha aumentato costantemente la qualità del prodotto offerto, portando avanti sino ad oggi, la commercializzazione del tartufi di San Miniato

E’ tradizione oltre che punto di forza della nostra azienda trattare tartufi, siano essi pezzi di ragguardevoli dimensioni, che vengono consumati freschi, sia altri più piccoli, che vanno ad arricchire il gusto di burro, formaggio, salse e creme, tutti prodotti in cui l’esperienza secolare si sposa con la passione e la volontà di un continuo miglioramento per soddisfare i palati più esigenti e raffinati. 

Tali prodotti confezionati al naturale sono disponibili in ogni stagione dell’anno, mentre i tartufi freschi bianchi, neri o bianchetti (marzuoli), si possono gustare solo nei periodi di raccolta.”